Percorrendo la Setteponti

Percorrendo la Setteponti

La strada dei Setteponti, chiamata nel passato Cassia Vetus, è un’itinerario tra i  più belli da vedere tra Firenze ed Arezzo, ricco di storia e di paesaggi unici. E’ un susseguirsi di curve che si snoda tra oliveti, vigneti e casolari tipici della campagna toscana che ci permette di ammirare pievi romaniche, pittoreschi borghi medioevali e le caratteristiche Balze del Valdarno, paesaggio naturale che fa da sfondo alla Gioconda di Leonardo da Vinci.

Lasciando Arezzo passando per Ponte Buriano entriamo nella Setteponti, ponte dal quale prende il nome la strada e reso noto da Leonardo da Vinci. Da qui inizia il nostro percorso con la visita del Borro, borgo che ancora oggi mantiene il suo aspetto medioevale, caratterizzato dalla presenza di antiche botteghe artigianali, ristrutturato da Salvatore Ferragamo.

Proseguendo prima dell’abitato di Loro Ciuffenna si arriva a Gropina dove si trova la pieve romanica di San Pietro del XII sec. una tra le più belle della Toscana dove possiamo ammirare capitelli istoriati e un pulpito del periodo longobardo.                       Lasciata la pieve merita una sosta il paese di Loro Ciuffenna caratterizzato dalle vecchie mura, la rossa Torre dell’Orologio, le piccole strade lastricate in pietra, il ponte romanico dal quale si può ammirare il mulino ad acqua ancora funzionate più vecchio della Toscana e  paese  natale dello scultore del XX sec. Venturino Venturi.

Proseguendo e arrivando a Piantravigne si possono ammirare le spettacolari Balze del Valdarno.

In base al tempo disponibile si può proseguire alla scoperta dell’ Abbazia di San Salvatore a Soffena con opere dello Scheggia, fratello di Masaccio, una visita al Borgo di Castelfranco di Sopra, terranuova disegnata da Arnolfo di Cambio, e la pieve di Santa Maria a Scò.

Vieni alla scoperta di antichi borghi e pievi in un paesaggio unico e pieno di arte!